quanto costa un wedding planner

Wedding Planner, così ti preparo il matrimonio

Cosa fa e quanto costa un wedding planner in Italia? I consigli per scegliere il professionista che fa al caso vostro.

Magari ricordate il film “Prima o poi mi sposo” in cui una sensuale Jennifer Lopez vestiva i panni di una iper controllata wedding planner. Rigida, efficiente, l’attività della giovane procedeva a gonfie vele e tutto sembrava essere sotto il suo controllo se non fosse che un giorno si innamori, ricambiata, di uno sposo per cui sta organizzando il matrimonio.

Sebbene nella realtà risulti tutto meno edulcorato, il wedding planner deve essere attento a ogni piccolo dettaglio che riguardi il giorno più importante dei suoi clienti, proprio come fa la Jennifer Lopez del film. C’è la scelta della location e delle bomboniere, la preparazione della sala e la degustazione del banchetto da servire ai commensali, l’ingaggio del fotografo e di tutte le altre figure indispensabili alla riuscita dell’evento.

quanto costa un wedding planner
Wedding planner

Se pensate che sono solo i ricchi a chiedere l’intervento di questa figura così importante, vi sbagliate! Oggi sempre più coppie decidono di affidarsi alle amorevoli cure di esperti del settore e lo fanno principalmente per mancanza di tempo. E se è vero che i wedding planner trovino terreno fertile soprattutto negli Usa, la loro figura sta crescendo d’importanza anche in Italia, soprattutto al Sud.

Le regioni in cui la domanda è maggiore sono infatti Campania, Sicilia e Puglia, località dov’è fortemente radicata la tradizione del matrimonio “in grande”.

Secondo uno studio di JobPro.it in Italia ci sono all’incirca 1000 wedding planner certificati, mentre le cerimonie sono all’anno oltre 190 mila. Incrociando i dati capite come questa attività possa essere fiorente e remunerativa, anche se, sempre secondo questo studio, i wedding planner di casa nostra sono i più “economici” d’Europa.

Quanto costa un wedding planner

Siete curiosi di sapere quanto costa un wedding planner? La risposta è: dipende!

Non c’è infatti un listino prezzi generalmente applicato e ogni professionista applica le proprie tariffe in base a diversi fattori, tanto che il range di guadagno può andare dai 1.000 ai 75.000€.

La parcella del wedding planner può essere calcolato in due modalità differenti:

  1. stabilendo un compenso fisso al momento della stipula del contratto
  2. in funzione di una percentuale sulla spesa totale del matrimonio (in Italia ci si aggira intorno al 10- 12% del totale).

Ci sono poi altri fattori che possono influire sul costo di un wedding planner e di cui bisogna tener conto. Per prima cosa dovete valutare se il weedding planner che vi piace è un libero professionista o se lavora all’interno di un’agenzia specializzata. Nel secondo caso, dovrete sostenere costi leggermente inferiori.

Altra cosa di cui dovete tener conto è la location del vostro matrimonio: costerà meno sposarsi in un piccolo villaggio sperduto dell’entroterra piuttosto che al centro di una grande città dove il costo della vita è maggiore.

Infine dovrete ovviamente considerare la “fama” del vostro wedding planner (Enzo Miccio avrà un cachet nettamente superiore rispetto a un Marco Rossi alle prime armi).

Vi abbiamo convinto? Bene, allora digitate su Google “wedding planner” seguito dal nome della vostra città. Magari tra i parametri di ricerca mettete la spunta su “sposato/a”- metti che succeda come a Jennifer Lopez…

Autore

Gessica A.

Gessica A.

Abruzzese di nascita, marchigiana di adozione. E' laureata in Scienze della Comunicazione ed esperta di social media e comunicazione. Adora leggere, scrivere e cucinare.

Articoli correlati

LASCIA UN COMMENTO

Assicurati di inserire tutti i dati obbligatori. Il codice HTML non è ammesso